23 luglio 2008

Ancora musica (sul filo dell'off topic)

Il bello di un blog tematico è non essere un diario troppo personale, che sotto sotto interessa solo ai tuoi amici intimi - e ai tuoi nemici giurati che non vedono l'ora di inzuppare il pane nei fatti tuoi.
Eppure qualche volta verrebbe voglia di sfuggire al rigore (autoimposto) e fare uno strappo alla regola: parlare di persone, situazioni, sentimenti che col Brasile hanno poco a che fare, anche se magari hanno a che vedere con me.

Ma no, non si può. Non si può "parlare di". Com'è che dice il libro che sto traducendo? I nemici "parlano di", mentre gli amici "parlano con".
Così, prima di andare a nanna stasera vado a rispolverare un brano del gruppo dei Tribalistas (Marisa Monte, Arnaldo Antunes e Carlinhos Brown) che due o tre anni fa ci ha riempito le orecchie alla radio per mesi e mesi. Non potevo certo mettere un video di musica irlandese, ma chi ha orecchie per intendere intenderà.
A voi tutti questo bel brano che parla di amicizia e d'amore
, Velha infância.





8 commenti:

el giôann ha detto...

Nessuno (quasi nessuno) s'accorse in Italia che i Tribalistas non erano una one hit wonder, ma un vero supergruppo, con singoli di livello altissimo che avevan deciso per un'uscita divertente ma non corrìva. Peu importe, resta il disco e qualche loro notevole performance dal vivo, estati fa.

Mafalda ha detto...

Vero, giôann. Tutti e tre con un loro pubblico molto diversificato, fra l'altro. Marisa Monte era già amatissima anche qui da noi, almeno da chi bazzicava la musica brasiliana.
Personalmente mi fa rabbrividire la voce di Arnaldo Antunes, versione esotico-sexy di quella di Enrico Maria Papes dei Giganti...

Luca Viscje Brasil ha detto...

Ciao Sandra,
passo di qua per il semplice fatto che parli di Brasile. Io ci vivo da due mesi e sto cercando di cominciarci una nuova vita con tutto il mio entusiasmo.
Il mio neonato blog (http://lucaviscjebrasil.blogspot.com/) parla di me, del Brasile, della mia esperienza qua e di quello che in genere mi passa per la testa. Non ho la pretesa di raccontare cos'è e com'è il Brasile in modo assoluto. Sarebbe troppo difficile e complicato. Mi limito alle mie impressioni e spero vivamente di collezzionare meno castronate possibili!!!

Comunque, da persona competente, anche se del Sud del Brasile, se ogni tanto ci vuoi fare un salto sarai la benvenuta.

Un abbraccio.
Luca

LuLu ha detto...

Brava scelta.. sempre!
Saluti.
Luiza

Labelladdormentata ha detto...

Credo che forse il contenuto sia ciò di cui volevi parlare, ma non conosco la traduzione. Dovrò cominciare a studiare il portoghese, che dici?

edson marques ha detto...

abbraccio, fiori, stelle..


Que coisa: não sei o plural de abraços... rs!

Saudades de você!

TopolinoRosso ha detto...

Carissima, grazie per avermi fatto conoscere Marisa Monte che sob, scusa l'ignoranza ma non conoscevo. Veramente bella la sua voce, come il resto del gruppo, è cristallina e pura come l'acqua... girando ho ascoltato un'altra canzone che mi piace moltissimo ed è "Passe em casa"
Ciao e stammi bene

xavier ha detto...

bello il brano bravo il trio e splendido tutto il cd.
azz, non è da te!
:DD