04 aprile 2008

La signora D.P.

Fra i contribuenti che questa mattina sono venuti a fare la dichiarazione dei redditi da me c'era anche la signora D.P.
La signora D.P. ha un figlio adottivo di 21 anni, grave disabile mentale, M., brasiliano di Salvador (Bahia).
Abbiamo parlato della bellezza del Brasile, di com'era la spiaggia di Porto de Galinhas una quindicina d'anni fa... dalle sue parole traspariva un grande amore per il "nostro paese d'adozione" (in fin dei conti lo è per entrambe, sebbene in un senso diverso).
A un certo punto, saputo che avevo abitato a Recife, mi ha raccontato di avere un'altra figlia brasiliana di Recife, 23enne, che se n'è andata di casa a 17 anni nel più totale rifiuto della famiglia adottiva. Oggi ha un bambino di 6 mesi che i nonni non hanno mai visto.
Con discrezione, le ho chiesto se sapevano della disabilità di M. quando lo hanno adottato. "No, siamo andati a prenderlo che aveva solo 3 mesi. Del suo problema ce ne siamo accorti a 14 anni".
In quel momento ho pensato "mannaggia, ma che sfortuna!".
Però, colpita da non so bene quale ispirazione, l'ho guardata con un sorriso e le ho detto: "Che bambino fortunato ad aver trovato dei genitori come voi!".
Le si sono riempiti gli occhi di lacrime e mi ha stretto la mano fra le sue.
Questo post è dedicato alla signora D.P., ai suoi amatissimi figli brasiliani e a tutti i genitori (naturali e adottivi) i cui figli non hanno saputo, potuto o voluto realizzare i sogni che mamma e papà avevano su di loro.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Raro che a gente come me vengano meno le parole (tu sai qualcosa di più su di me di altri commentatori che leggessero. Ma per aggiungere messaggi in codice, sono tra coloro che si riconoscono nel quadro che mi ha offerto di me una, scrivendomi, tre giorni fa: "la tua forma mentis è tesa al controllo della vita delle persone").

In realtà, mi viene solo un "grazie", di fronte alla vita che sa donarsi così.

anjo

Mafalda ha detto...

Obrigada, meu anjo.
Le tue parole sono sempre un efficace balsamo...

celecelestino ha detto...

Brava , bella ispirazione , anche a me gli occhi si son bagnati ...